Si specifica che l’analisi seguente non rappresenta in nessun modo un consiglio o una raccomandazione di investimento: lo scopo rimane infatti unicamente educativo ed informativo. Per ulteriori informazioni leggere il Disclaimer presento sul sito.

Eur/Usd:
Come da analisi precedenti, il movimento ribassista continua e sembra non aver perso forza in maniera così evidente da lasciar presagire una ripresa. Sebbene dopo il forte calo delle ultime settimane ci si aspetti un ritracciamento, o meglio un rimbalzo, tale movimento non sarà probabilmente un’inversione di Trend e andrà inteso come un passaggio momentaneo, per un futuro assestamento a livelli poco più alti dell’attuale. L’analisi fondamentale conferma una situazione statica, senza importanti presupposti di rialzo nel breve. Il principale supporto è intorno all’area di 1.075, mentre la prima resistenza si trova al livello 1.09.

Gbp/Usd:
Il trend di lungo corso ribassista è stato temporaneamente interrotto dalle dimissioni del Ministro delle Finanze Britannico, avvenute la scorsa settimana. La spinta rialzista successiva a tale evento si è però rapidamente smorzata e si è tornati a testare l’importante livello 1.2980. La valuta sembra mostrare una tendenza a stabilizzarsi intorno all’area di 1.30, ma la volatilità è alta e resterà tale anche nel lungo periodo. Le oscillazioni tra 1.2980 e 1.3080 possono offrire interessanti opportunità di Trading.

Usd/Chf:
Il dollaro continua lentamente a rafforzarsi, dimostrando, seppure con qualche ritracciamento tecnico, di poter continuare la sua corsa verso la parità. Il contesto dell’analisi fondamentale non mostra segnali incoraggianti per l’area Europa, e il Franco Svizzero per correlazione fatica a recuperare contro la moneta americana. Possiamo individuare un supporto e una resistenza ragionevoli rispettivamente ai livelli 0.9760 e 0.9875.

Usd/Cad:                                                                                                                                                                 L’andamento rimane tendenzialmente rialzista, sebbene senza grande entusiasmo. La coppia valutaria, estremamente volatile in passato, sembra invischiata in una fase laterale tra i livelli 1.3170 e 1.3270: il superamento di quest’ultima resistenza potrebbe aprire la strada a nuovi rialzi.

Eur/Aud:
La coppia rimane tra le più volatili in assoluto e, a nostro avviso, tra le più interessanti da tradare. Il prezzo è ripartito con un movimento rialzista che lo ha riportato al livello 1.62 e potrebbe continuare, prima di invertire la rotta e dare vita ad uno dei profondi ritracciamenti cui ormai siamo abituati. In linea generale, e salvo gli effetti del Coronavirus che incide negativamente sulla moneta australiana, continuiamo a credere in una tendenza di fondo sostanzialmente ribassista.

Usd/Jpy:                                                                                                                                                                                         Stiamo assistendo ad una stabilizzazione del prezzo intorno all’area 110.00, che rappresenta un valore equilibrato e coincide approssimativamente con una resistenza dinamica che si è formata nel tempo. Bisognerà aspettare i prossimi giorni per valutare la tenuta di questo livello o sperimentare una rottura e un possibile rialzo verso 110.50.

 

Stamina è il Trading Robot che ti permette di investire, in elevata automazione, su tutte le coppie valutarie del Mercato Forex. Grazie ad una strategia esclusiva implementata nel Trading System, chiamata Bi-Directional, il Trading Robot è in grado di sfruttare la volatilità del mercato, ingenerando profitti in entrambe le direzioni. Contatta il nostro Servizio Clienti per saperne di più.

Compila il modulo per scaricare GRATUITAMENTE la Guida Completa al Trading Automatico!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.