Il ruolo del Prezzo nel Trading Online

 

Ciò che fa davvero la differenza tra una posizione in guadagno ed una in perdita non è cosa si compra, ma quando. Quello che ci fa decidere di aprire un trade è il prezzo che in un determinato momento possiamo percepire come vantaggioso, sia se vogliamo comprare che vendere. Se però ci fermiamo un momento a riflettere, difficilmente riusciremo a dare una definizione precisa alla parola “prezzo”, il che fa di noi, estremizzando, individui che si basano su qualcosa che non conoscono per decidere se e come investire i propri soldi. Cerchiamo quindi di dare una definizione più corretta possibile di questo parametro fondamentale.

 

Definizioni approssimative

Esistono tante definizioni approssimative che colgono solo una sfaccettatura di quello che è il prezzo. Si può dire senza propriamente sbagliare che sia il valore percepito, il corrispettivo che un individuo è disposto a pagare in un certo momento per una determinata cosa, oppure che sia semplicemente quanto una cosa è stata pagata l’ultima volta che è stata venduta o quanto sarà pagata la prossima volta.
Se ci si sofferma un momento a fare un’analisi storica dei prezzi dei titoli e delle monete, ci si accorge come essi siano molto meno legati di quanto non si possa immaginare alla solvibilità effettiva dell’azienda o stato che emette il titolo, ma siano fortemente influenzati da miriadi di altri fattori come sentiment, percezione, e così via. Si può quindi dire in definitiva che il prezzo è semplicemente e banalmente il punto dove si intersecano la curva della domanda e quella dell’offerta.

 

Categorie di trader

Si possono individuare tre categorie di trader che distinguono i vari operatori sul mercato a seconda della posizione che assumono in un determinato momento in relazione ad un determinato titolo. Ci sono compratori, venditori ed indecisi. Le prime due categorie sono necessariamente sempre in conflitto, con compratori che vogliono spuntare il prezzo più basso e venditori che invece vogliono cedere al prezzo più alto. In questa guerra influisce pesantemente la presenza degli indecisi che, in quanto indecisi, possono da un momento all’altro decidere indifferentemente di cedere o acquistare un titolo, facendo quindi aumentare la domanda o l’offerta e salire o scendere i prezzi. La loro presenza mette pressione sulle trattative tra venditori e compratori che rischiano, tirando troppo la corda, di subire conseguenze dall’oscillazione del titolo ben peggiori di quelle che può avere una trattativa non combattuta fino in fondo.

 

Accordo sul valore

L’accordo sul valore dei titoli è il prodotto di tutti i fattori sopraelencati, con compratori, venditori ed indecisi, i quali possono convergere in una delle altre due categorie con il variare dei prezzi. Ciascun prezzo, pertanto, corrisponde ad un accordo momentaneo tra tutti i partecipanti al mercato ed i pattern di prezzo riflettono chiaramente la psicologia di massa dei mercati.

 

Pattern comportamentali

I mercati azionari hanno una platea di dimensioni gigantesche e se si pensa che, in grande o in minima parte, ognuno, nel suo ruolo di compratore, venditore od indeciso, gioca il suo ruolo nell’individuazione del prezzo, si intuisce che le oscillazioni possano essere analizzate e in alcuni casi previste con la psicologia di massa. La capacità di individuare e prevedere pattern comportamentali è insieme scienza, perché si basa sullo studio di dati e l’utilizzo di computer per complessi calcoli, e discrezionalità nell’interpretarli. L’investitore capace saprà riconoscere un periodo di calma nel quale investire e poi saprà sfruttare un momento di confusione, che sia esso dovuto all’enfasi o al panico, per trarre profitto.

 

Evitare le spinte emotive

Questa analisi ci fa capire come l’emotività della massa sia in grado di influenzare l’andamento di un titolo quanto, se non più della solvibilità effettiva. Essere parte della massa o essere in grado di guardarla dall’esterno ed interpretarne i movimenti fa la differenza tra guadagnare e perdere. Studiare il mercato nei momenti di calma e mettere a punto una strategia solida è solo una parte del trading, l’altra è essere in grado di mettere in pratica quanto stabilito in momenti di confusione che possono influenzare di molto il giudizio.

 

In questo contesto, affidare le proprie strategie ad un software di Trading Automatico come Stamina Expert Advisor può  essere la soluzione per automatizzare la propria operatività, evitando il ruolo negativo che le spinte emotive possono svolgere a discapito della nostra profittabilità. Entra in chat con uno dei nostri Consulenti per saperne di più.

 

 

Compila il modulo per scaricare GRATUITAMENTE l'esclusivo E-Book: "Da 2.000 € a Mezzo Milione con il Trading Automatico"

Non inviamo Spam e non cederemo i tuoi dati a nessuno!